Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Pescara-Sassuolo 2-3, buona la "prima" all'Adriatico. Il Sassuolo vince di misura

Condividi su:

Buona la prima all'Adriatico per il Pescara 2015/2016 targato Oddo. I bianco azzurri davanti a poco più di 2000 persone in amichevole con il Sassuolo ben figurano nel primo tempo, calano nella ripresa ma sfiorano il pareggio nei minuti finali. Buone triangolazioni a centrocampo e in attacco, in evidenza i nuovi acquisti Valoti, Mitrita e Lapadula.

E' il Pescara a fare la partita e al 10' si rende subito pericoloso con Paolucci che va in rete, gol annullato per fuorigioco. E' questione di minuti e il Pescara va di nuovo in vantaggio cross da destra di Zampano raccoglie in area di rigore Lapadula che sigla l'1-0 per il Pescara al 13'. Si sveglia il Sassuolo che va più volte vicino al gol: al 22' è Fiorillo che salva di piede su Sansone dopo il palo colpito da Pellegrino.Al 30' ancora Pescara, Valoti si invola solitario in contropiede, tiro ravvicinato ma Consigli nega la gioia del raddoppio al nuovo centrocampista pescarese, sulla ribattuta di Lapadula la palla termina fuori.

Al 35' Sassuolo vicino al pareggio con tiro di Pellegrino, ma è ancora Fiorillo a dire no al neroverde con la palla che termina in corner. Due minuti dopo, al 37' Fiorillo superstar su tiro ravvicinato di Falcinelli devia la sfera in angolo.Al 41' episodio chiave del match: Torreira atterra in area di rigore Sansone, l'arbitro decreta la massima punizione: dal dischetto lo stesso Sansone sigla l'1-1 al 42' per il Sassuolo. Sul finire del primo tempo ancora Sassuolo in evidenza:dormita della difesa locale,e l'ex Politano ne approffita per siglare l'1-2 per gli ospiti che vanno al riposo in vantaggio.

Girandola di cambi nella ripresa, ma al 46' subito Sassuolo in gol: Floro Flores lasciato libero da marcature tira dalla distanza per l'1-3 dei neroverdi. Passivo sicuramente troppo pesante per i biancoazzurri. Al 60' Mandragola sfiora il gol: pallonetto sopra la traversa, al 65' i biancoazzurri reclamano un rigore per fallo su Sansovini. Al 84' il Pescara accorcia le distanze, 2-3 con Mitrita subentrato a gara in corso, su assist di Vukusic. C'e spazio per un'ultima azione al 89', dove il Pescara va vicino al pareggio: Vukusic conclude a botta sicura ma il portiere ospite devia in corner e nega la gioia del gol al croato. Termina 2-3 tra gli applausi del pubblico. Prossima gara domenica all'Adriatico in Coppa Italia contro il Sud Tirol dell'ex Stroppa.

Condividi su:

Seguici su Facebook