Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Emergenza maltempo: i consiglieri provinciali incontrano i parlamentari

Condividi su:

Si è svolto questa mattina nella sala la figlia di Iorio della provincia, l'incontro promosso dal presidente della provincia Antonio Di Marco, tra i consigleri comunali e i parlamentari della regione Abruzzo, per il tema dell'emergenza nella provincia di Pescara dopo il recente maltempo datato i primi di marzo. Presenti, gli onorevoli Antonio Castricone, Vittoria D’Incecco, Gianluca Fusilli, Gianluca Vacca, Andrea Colletti, e i senatori Federica Chiavaroli e Antonio Razzi. 

Ad esporre i principali danni subiti dalla provincia di Pecara è stato il dirigente D'incecco, che attraverso le slide illustra dati che per la provincia di Pescara, non sono molto confortanti:"A seguito delle frane, degli smottamenti e delle mareggiate, sia a Pescara sulla costa, che in provincia, i territori più colpiti risultano la Val Pescara e l'area Vestina, che comprendono i comuni di Penne, Farindola, Civitella, Pietranico,Vicoli,Villa Celiera,Picciano e altri,sono state operate sia opere di riparazione, che perizie di censimento delle opere d'arte, per valutare quali siano più a rischio e dove intervenire, oltre ai primi interventi urgenti e necessari.

Sono stati effettuati interventi in totale per tutte queste operazione illustrate per circa 450.000 euro, e inoltre 3 strade provinciali risultano ancora chiuse in quanto ancora danneggiate, ma il problema è che alcune zone hanno terreno fangoso,argilloso e a ogni protrarsi di piogge il problema può e si ripresenta. I danni registrati a Pescara e provincia in totale sono 33852218 euro".

Il secondo intervento è della dirigente Bucco, che espone i danni all'edilizia scolastica: "Gli interventi nelle scuole superiori, negli istituti scolastici con grande dispiacere e rammarico sono sporadici e frammentati, come il caso dell'istituto De Cecco,dove il problema maggiore è l'umidità e le infiltrazioni, che poi causano il distacco del solaio e dell'intonaco se non si interviene subito a tamponare queste infiltrazioni.Ancora oggi purtroppo non tutti gli istituti superiori hanno il certificato di agibilità.Stiamo effettuando lavori in corso pari a 2360.000 di euro, quelli di prossimo avvio saranno 380.000 di euro per l'Istituto Volta e 332.000 du euro per l'istituto Marconi, mentre ci sono progetti in attesa per gli istituti Acerbo e Misticoni.

Abbiamo anche ancora dei progetti da redigere come la realizzazione di un convitto, e accorpare 3 indirizzi musicali presenti al conservatorio e al Misticoni."

A intervenire è poi la volta della dirigente Laura Ferrara, che illustra come ci siano stati e ci siano per il 2015 ancora tagli di fondi per la Provincia di Pescara:"Il bilancio di Pescara e provincia è in disequilibrio di 35 milioni di euro.La provincia di Pescara ha un debito pari a 7 milioni e 800.000 euro per l'anno corrente del 2015"

Ad intervenire poi sono stati i parlamentari Gianluca Vacca, Antonio Razzi e Gianluca Fusilli che hanno "assicurato" il loro sostegno e impegno per la provincia di Pescara e il loro intervento presso il gioverno per la regione Abruzzo.

Il Parlamentare Vacca: "Nei prossimi mesi ci sara' sicuramente lo stanziamento di fondi sia per il problema viabilità che per quello dell'edilizia scolastica", il senatore Antonio Razzi propone :"Incontrasi ogni sei mesi, sarebbe l'ideale, proporre questo tipo di incontri come quello di oggi, per valutare gli interventi che sono stati effettuati nel frattempo, e quelli ancora da fare, oltre che quelli più urgenti.Ho notato criticità anche per il fiume Pescara e la galleria San silvestro, oltre alle zone mostrate oggi.Domani proporrò una richiesta scritta a Renzi per reperire fondi da destinare alla manutenzione di Pescara e Provincia.

L'ultimo ad intervenire è il parlamentare Gianluca Fusilli che dichiara:"Sarebbe utile, oltre che fare questi inconstri spesso come sostiene Razzi, allargarli anche agli altri comuni della provincia di Pescara, invitare i sindaci dei comuni, e i rappresentanti della regione Abruzzo, per confrontarsi in maniera univoca."

Fra un mese il consiglio provinciale presieduto dal presidente Di Marco farà una visita a Roma, per valutare lo stato della richiesta dei fondi.

Condividi su:

Seguici su Facebook