Caregiver, interrogazione di Taglieri: "Linee programmatiche ancora sconosciute”

“Fondi Nazionali a rischio, la giunta Marsilio faccia chiarezza"

| di Riccardo Camplone
| Categoria: Politica
STAMPA

La figura del caregiver in Regione Abruzzo è al centro di un'interrogazione depositata dal Vice Presidente della Commissione Sanità Francesco Taglieri.

"Ad oggi – spiega il Consigliere regionale M5S – non è dato sapere nulla a proposito degli indirizzi programmatici, necessari per ottenere le risorse stanziate dal Governo nazionale per gli anni tra il 2018 e il 2020, che la Giunta Marsilio avrebbe dovuto scrivere. Una mancanza di trasparenza su cui il centrodestra ha il dovere di fare chiarezza per rispetto degli abruzzesi che assistono familiari non autosufficienti".

Entra quindi nel dettaglio Taglieri, spiegando cosa prevedano le norme.

"Parliamo di un fondo che, solamente per il 2020, riserva all'Abruzzo oltre 570mila euro. La procedura per l'erogazione delle risorse è assolutamente chiara e si basa su una serie di scadenze: entro 60 giorni dalla pubblicazione del relativo Decreto (avvenuta il 22 gennaio 2021), le Regioni che intendano accedere ai fondi dovranno farne espressa richiesta, allegando un piano di interventi per valorizzare il ruolo di cura e assistenza del caregiver familiare; entro 45 giorni dalla ricezione della predetta richiesta, il Dipartimento per le politiche della famiglia della Presidenza del Consiglio dei ministri eroga le somme; entro 60 giorni dalla ricezione delle somme, le Regioni provvedono a trasferire le risorse ai vari ambiti territoriali".

"Il problema sorge in merito a quanto previsto dall'articolo 3 del Decreto che stabilisce come, ai fini dell'erogazione delle risorse, debbano essere adottati dalle regioni specifici indirizzi integrati di programmazione per l'attuazione degli interventi nel rispetto di modelli organizzativi regionali, prevedendo il coinvolgimento delle organizzazioni di rappresentanza delle persone con disabilità. È su questo parte specifica, determinante per lo stanziamento dei fondi, che il centrodestra non dà alcun tipo di garanzia né di risposta".

"Per averne chiederò informazioni direttamente in Consiglio regionale al Presidente Marsilio o a chi vorrà rispondermi della Giunta. Voglio sapere se siano stati adottati questi indirizzi, quali criteri siano stati scelti nello stanziamento dei fondi, quanti siano i soggetti beneficiari e, soprattutto, se sia stato condiviso il percorso di programmazione con le associazioni rappresentative delle persone con disabilità. Parliamo di oltre un milione e mezzo di euro in tre anni per sostenere gli abruzzesi nell'assistenza a persone non autosufficienti: un'occasione che non può e non deve essere persa, soprattutto alla luce dell'emergenza Covid. Il centrodestra ci dica la verità e faccia chiarezza", conclude.

Riccardo Camplone

Contatti

redazione@notssl-www.pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK