Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Sospiri:"Abbiamo chiesto al Presidente Marsilio 900mila euro per l'Istituto "De Cecco"

Così il Presidente del Consiglio Regionale all'inaugurazione della scuola

Condividi su:

“Quella dell’Istituto Alberghiero Ipssar ‘De Cecco’ è una storia di velocità amministrativa, capacità gestionale e disponibilità istituzionale. Un anno fa i fondi per la ristrutturazione del primo livello, interessato da infiltrazioni e dal crollo dei solai, non c’erano. Erano stati promessi 2milioni 300mila euro, ma in realtà non c’erano. A quel punto, dinanzi a quella che era una reale emergenza strutturale, è scattata la capacità di governo, che ci ha permesso di anticipare una prima tranche, 900mila euro, di quel fondo che solo ieri è stato iscritto nella programmazione triennale per l’anno 2020. E abbiamo realizzato un’opera solida, duratura e utile, che oggi restituiamo agli studenti e alla città nei termini di 21 nuove Aule e 2 laboratori linguistici”.

Lo ha detto il Presidente del Consiglio della Regione Abruzzo Lorenzo Sospiri nel corso dell’Inaugurazione delle nuove Aule riqualificate del plesso storico di via Italica dell’Istituto Alberghiero Ipssar ‘De Cecco di Pescara.

“E’ importante ricordare che quando abbiamo ingaggiato per la prima volta la battaglia per il rilancio strutturale dell’Istituto Alberghiero, per la sua messa in sicurezza, eravamo in tre, io, Guerino Testa Presidente della Provincia e Fabrizio Rapposelli assessore provinciale all’edilizia scolastica e vicepresidente della Provincia – ha ricordato il Presidente Sospiri -. Sembrava difficile riuscire nell’impresa, ma abbiamo cominciato il cammino. Poi un anno fa ci siamo trovati nel mezzo di una polemica che infuriava perché c’era chi sosteneva che i soldi per eseguire i lavori c’erano, ma non venivano spesi, in realtà quei soldi non c’erano ecco perché non venivano spesi. E allora col Presidente della Provincia Zaffiri e con l’ottimo dirigente Luigi Urbani siamo andati dal Governatore Marsilio, abusando della sua pazienza, e chiedendo risorse, e oggi è evidente che il nostro non è stato un esercizio vano. Abbiamo anticipato subito 900mila euro dei fondi che potevano essere destinati per altro e li abbiamo assegnati all’Alberghiero. Oggi al Governatore Marsilio va il nostro ringraziamento perché ci ha ascoltati. Intanto, i 900mila euro già spesi per l’Ipssar ‘De Cecco’ verranno ovviamente scomputati dalla somma complessiva – ha aggiunto il Presidente Sospiri -. Le opere realizzate sono importanti, ovvero la sistemazione del tetto che ci ha permesso di rendere di nuovo disponibili 21 aule. Che in tempi di Covid-19 è una disponibilità fondamentale per garantire un ritorno a scuola tranquillo a una intera comunità didattica. Peraltro i lavori erano conclusi già da molti mesi, ma abbiamo aspettato proprio per capire se l’emergenza sanitaria ci avrebbe imposto ulteriori opere di sistemazione e adeguamento. Ovviamente non è finita qui, perché ora abbiamo ancora 1milione 400mila euro da investire sull’Alberghiero ‘De Cecco’.

Condividi su:

Seguici su Facebook