Il Pescara Jazz festeggia gli 80 anni della stella del jazz Franco D'Andrea e celebra il pianoforte protagonista della serata con Carlo Morena

Concerto anticipato alle 19.00, alle 21.00 la diretta della partita dell'Italia sul mega schermo cinematografico del Teatro d'Annunzio

| di la redazione
| Categoria: Musica e Spettacolo
STAMPA

Per l'appuntamento di domenica 11 luglio il Pescara Jazz gioca d'anticipo! Al fine di evitare sovrapposizioni con la finale del campionato europeo di calcio che vede protagonista l'Italia, l'Ente Manifestazioni Pescaresi, organizzatore del festival, anticiperà l'inizio del concerto alle ore 19.00, anziché al consueto orario delle 21.15.  

Inoltre, per consentire di seguire l'evento sportivo in programma alle ore 21.00, metterà a disposizione, con ingresso gratuito, il mega schermo cinematografico del Teatro d'Annunzio, rinviando pertanto ad agosto la proiezione del film programmato - Raya e l'ultimo drago.

Il botteghino del teatro per il ritiro biglietti gratuiti per vedere al Teatro d'Annunzio la finale della partita Italia - Inghilterra (non più di due biglietti per utente) è aperto tutti i giorni a partire dalle ore 17.00 (tel. 342.9549562).

La penultima data del Pescara Jazz in programma al porto turistico, prima di trasferirsi nella splendida cornice del Teatro d'Annunziosi apre alla presenza della stella del jazz Franco D'Andrea, musicista annoverato tra i più prestigiosi pianisti italiani, che si esibirà in un quartetto, insieme a Dave Douglas, trombettista molto conosciuto. Il Pescara Jazz, festival la cui direzione artistica è affidata al Maestro Angelo Valori, festeggerà gli 80 anni compiuti da D'Andrea, il pianista che si può senz'altro affermare di aver portato il jazz in Italia ad un'evoluzione tale da essere una delle forme internazionali più rispettate in assoluto.  

La sua esibizione verrà preceduta da quella di Carlo Morenapianista pescarese che ha vissuto per decenni all'estero, a testimoniare ancora una volta l'impegno del festival a voler valorizzare i musicisti locali. Morena, diplomato in Pianoforte principale presso il Conservatorio Licinio Refice di Frosinone, dove frequenta anche il primo Corso straordinario di Jazz con Gerardo Iacoucci, consegue il Diploma accademico di II livello di Musica Jazz presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano. Ha studiato con Enrico Pieranunzi e Franco D'Andrea, oltre che con Alvaro Is Rojas, Mulgrew Miller e Walter Norris. Ha vissuto a Siena, Barcellona, Madrid, New York, Lisbona e Berlino, agendo sempre come interlocutore attivo della comunità jazzistica del suo luogo di residenza, come pianista e come didatta. Rientrato in Italia dopo il lungo periodo estero, insegna nei conservatori di Bari, Genova, Parma, Como, Brescia e Pescara. È attualmente titolare della prima cattedra di Pianoforte Jazz nel Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano, entrando a far parte della scena jazzistica milanese, una tra le più attive e più varie del nostro Paese.

Subito dopo le note di Morena, sarà la volta di Dave Douglas alla tromba e Franco D'Andrea al pianoforte, amici e complici di vecchia data, che formano un nuovo quartetto, il D'Andrea/Douglas 4tet, insieme con la bassista italiana Federica Michisanti e il batterista americano Dan Weiss. La nuova formazione suonerà musiche di Douglas e D'Andrea. Oscillante, creativo e lirico l'incontro tra i due leader, genera sempre dialoghi fantasiosi e musica meravigliosa, mostrando devozione ai maestri del passato con un occhio a possibili futuri. Franco D'Andrea è un pianista, compositore e didatta del jazz attivo sin dalla scena musicale nazionale ed internazionale dagli anni ´60. Collabora con i più rilevanti musicisti della scena musicale italiana, è stato parte del quintetto Perigeo, pietra miliare del jazz rock italiano, e nel corso della sua carriera ha inciso più di 200 dischi. Dave Douglas ha abituato il pubblico a continue sorprese, tra jazz dentro e fuori dai canoni classici, klezmer, elettronica. Emerso nel corso degli anni Novanta, si è presto imposto come trombettista simbolo di quella zona jazzistica nella quale mainstream e avanguardia sfumano l'uno nell'altra.

la redazione

Contatti

redazione@notssl-www.pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK