Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

IndieRocket Festival, il programma di oggi e di domani

| di Ufficio Stampa IndieRocket Festival
| Categoria: Musica e Spettacolo | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Secondo giorno, oggi, per l'IndieRocket festival di Pescara, edizione numero 13, che ieri sera ha preso il via al parco ex Caserma di Cocco di viale Pindaro, a Pescara, con il pubblico delle grandi occasioni. In programma tre giorni di musica indipendente da cinque continenti, con tante attività collaterali che si svolgono dal primo pomeriggio e anticipano i live (che prendono il via alle 18 e proseguono fino a notte). 

 

Oggi, sul fronte musicale, il programma prevede la performance di The Field, nome d'arte di Axel Willner, che si è subito affermato tra le eccellenze dell'elettronica mondiale con "From Here We Go Sublime" e quest'anno ha presentato "The Follower". Il pubblico del Festival potrà ammirare in anteprima il progetto speciale intitolato "La Stanza Nera", un mix di disco audiovisiva, industrial post-punk e free jazz noise, firmato da Andy Votel & Sean Canty, di Manchester, due tra i producer e i dj più esoterici e ricercati del Regno Unito. Ci saranno, tra gli altri, i finlandesi K-Xp, dieci musicisti che si alternano sul palco e si definiscono  "umili servi del groove", e Spoek Mathambo,produttore, dj, cantautore e regista sudafricano. Spazio anche a "Stregoni", che vuole rappresentare il tentativo di Johnny Mox e Above The Tree di comprendere, attraverso il linguaggio sonoro, quello che ci accade attorno  a proposito del dramma dei migranti. In programma anche Guglielmo Mascio, Al Miseri, Cosmo e Rene Love.

 

Tra i nomi di domani, terza e ultima giornata, spicca quello di Debruit, a cui è stata affidata la curatela musicale domenicale della tre giorni Pescarese. Il suo debutto risale al 2009, al Sonar Festival, e da allora ha pubblicato tre album e cinque ep e ora è pronto a presentare "dEbruit & Istanbul", registrato sulla megalopoli del Bosforo e sintesi e viaggio perfetto dei ritmi e della storia della città turca. Da Milano, poi, approda al parco di viale Pindaro la musica di Go Dugong (Giulio Fonseca), un dj set eclettico e sempre diverso che mira, oltre alla dancefloor, anche a una ricerca e all'ascolto di perle nere. Una parentesi speciale sarà quella occupata dal greco Larry Gus, ritenuto un maestro degli stati poliritmici e delle melodie psyco-pop che miscela in un combo energico ed eccentrico, esplosivo e a volte volutamente caotico. Ci si può attendere un misto di esplorazione, sperimentazione e commistione tra le varie culture, invece, dall'esibizione dei Flamingods, dal Barhain, che utilizzano strumenti di ogni parte del mondo.

 

Per gli sceglie anche un altro divertimento, proseguono le attività collaterali del Festival, tra cui danza afro, mobility dog e musica per i più piccoli. I biglietti di ingresso: oggi il prezzo è di 8 euro, domani 5 euro (fino alle 21 si entra senza pagare). Il programma è anche on line e sui social.

 

Ufficio Stampa IndieRocket Festival

Contatti

redazione@notssl-www.pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK