Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Camilla Candeloro lancia un appello su fb per trovare i responsabili dell'aggressione al fratello

Luca Candeloro aggredito nella notte di San Silvestro, il 31 dicembre nel parcheggio della Worner Willage di Montesilvano lotta tra la vita e la morte

Condividi su:

Aggredito la notte di Capodanno nel parcheggio della Warner di Montesilvano, lotta tra la vita e la morte nel reparto di neurochirurgia dell'ospedale di Pescara. Luca Candeloro è da una settimana in un letto dell'ospedale ed è stato operato ieri notte alla testa. Sul caso indagano i carabinieri, ma la sorella Camilla lancia un appello: "Chiunque abbia visto o sentito qualcosa ci aiuti".

Ecco il suo appello

La notte del 31 Dicembre, nel parcheggio della Warner di Montesilvano, mio fratello è stato aggredito da chi, per spavalderia o noncuranza, lo ha steso senza alcuna motivazione. È stato operato d'urgenza alla testa quella stessa notte, rimanendo a lungo in bilico tra la vita e la morte, ed ormai è una settimana che vive in un letto d'ospedale.
Dopo quest'esperienza, non auguro a nessuno di passare l'angoscia e la preoccupazione che abbiamo passato io e la mia famiglia, il tormento dell'impotenza di fronte a ciò che non puoi gestire...
Penso che molto spesso facciamo un utilizzo frivolo di Facebook, ma che per una volta abbiamo la possibilità di sfruttare la potenza di questo grande mezzo. Chiedo a chiunque abbia informazioni riguardo all'aggressore, chiunque fosse stato lì quella sera e abbia visto/sentito qualcosa, qualsiasi minima informazione per noi potrebbe essere di fondamentale importanza.
Nonostante questo i carabinieri si sono già mobilitati nella ricerca del colpevole, ma chiedo a voi una mano per contribuire a ricomporre le vicende. Tutti nel proprio piccolo possiamo fare qualcosa, partendo dal semplice spargere la voce e far girare la notizia. Ringrazio anticipatamente tutti quelli che ascolteranno il mio appello».

Condividi su:

Seguici su Facebook