Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Agenzia casa, la commissione politiche sociali boccia la proposta della So.Ha

Condividi su:

La commissione politiche sociali del Comune di Pescara ha bocciato la proposta dell'associazione So.Ha sull’Agenzia casa «nonostante una precedente mozione del consiglio comunale risalente al novembre del 2010, approvata con i voti di numerose forze politiche».

La SO.HA. GiovaniCittadiniAttivi, dopo aver consegnato le firme raccolte con la campagna d’informazione e sensibilizzazione “Una casa per tutti”, è stata invitata a discutere in consiglio comunale «ricevendo alcuni pareri negativi e, purtroppo, vincolanti, sull’istituzione dell’Agenzia Casa e sulle relative agevolazioni per i giovani e le coppie a redditi bassi; agevolazioni estese anche a quei proprietari che regolarizzano i loro contratti e tengono a norma l’abitazione che affittano».

Dopo aver ricevuto l’appoggio della Cgil e della Uil e dopo l’evento informativo che ha coinvolto le associazioni studentesche, un docente di sociologia della facoltà d’Annunzio e le rappresentanze degli inquilini dei due sindacati, la SO.HA. ha continuato la sua battaglia, «sicura della necessità di istituire l’Agenzia casa per aiutare i giovani nell’acquisizione dell’indipendenza grazie ad un intervento legislativo nominato “antibamboccioni”. La mancata istituzione dell’Agenzia casa - sostiene l'associazione - è un passo indietro nelle politiche giovanili pescaresi, l’ennesimo non intervento che si va ad affiancare a una serie di interventi di “facciata” che nei fatti non migliorano la condizione giovanile in città, ma sono puntualmente sbandierati dall’amministrazione come un’utile risoluzione alle problematiche poste dalla società civile».

Condividi su:

Seguici su Facebook