Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Rapina un uomo che lo riconosce poco dopo, arrestato un pescarese

Condividi su:

Ieri pomeriggio la Polizia  ha arrestato un pescarese di 31 anni, pregiudicato, per i reati di rapina ed evasione. Erano da poco passate le 18 quando un uomo residente nel quartiere di Rancitelli purtroppo noto alle forze dell'ordine ha contattato il 113, raccontando di essere stato rapinato da un giovane.
Secondo il racconto dell’uomo, raggiunto poi da una pattuglia , uno sconosciuto lo avrebbe avvicinato, minacciandolo di consegnare i soldi in suo possesso.

Dopo aver rovistato nella giacca, il rapinatore è fuggito via con il bottino di 20 euro. Caso ha voluto che la vittima, qualche minuto dopo, ha notato il 31enne fermo sul balcone di uno stabile poco distante dal punto in cui era stato rapinato. Dopo aver richiesto a gran voce la restituzione dei soldi, la vittima per tutta risposta ha ricevuto il lancio di una bottiglia di vetro. Da qui, l’intervento della Polizia e l’arresto del rapinatore.

L’uomo, trasferito nel carcere di San Donato, da un primo controllo è risultato già sottoposto agli arresti domiciliari e dovrà quindi rispondere anche del reato di evasione.

 

Condividi su:

Seguici su Facebook