Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Comunicato stampa dei Rangers. Tifosi arrabbiati

Condividi su:

Pubblichiamo uno stralcio del comunicato stampa di Rangers.

Tifosi delusi ormai le proteste erano nell’area puntualmente si è fatta sentire è accaduto alla vigilia della gara contro lo Spezia in programma domani alle 15.00.

I tifosi hanno le scatole piene dei proclami fatti della società, una querelle che dura ormai da tre anni, ora i Rangers con un comunicato stampa analizzano la situazione, sottolineando che ormai tutti sono stanchi o si cambia registro oppure recita il comunicato fate le valigie e andatevene tutti. Non si può assistere a giocatori che vengono a svernare andare nei ristoranti di lusso, poi concludere la notte nei locali notturni. Questa è gente viziata, non ha attaccamento alla maglia, in pratica non viene risparmiato nessuno della società.

Non viene risparmiato il tecnico Marco Baroni “Caro mister le belle parole non ci servono a un ca**o, vogliamo gioco, risultati e ancor prima grinta e carattere. Non ci riesce? Bene, lasci Pescara il più presto possibile, arrivederci e grazie.” Alla società “’: vi abbiamo dato fiducia per lungo tempo, sperando che prima o poi arrivassero i risultati e tornasse l’euforia. Risultato? TRE ANNI D’ ANONIMATO TOTALE, TRE ANNI DI FIGURE DI ME**A CHE NOI PER COLPA VOSTRA NON VOGLIAMO FARE.

Già, per colpa vostra. Siete voi, infatti, che avete autonomia decisionale, siete voi quindi i PRINCIPALI RESPONSABILI di tutto questo schifo. Non ci venite ad abbottare le pa**e con la solita storia dei bilanci regolari e conti in ordine: noi non entriamo nel merito di quanto spendete così come non vogliamo sapere quanto guadagnate; ma voi vi definite imprenditori e noi sappiamo per certo che nessun imprenditore fa l’arte a perdere. E non ci abbottate le pa**e neanche con la solita pappardella “se ce ne andiamo noi che fini fate?”. Beh cari signori, questi non sono problemi vostri: DATE UNA SVOLTA SECCA IMMEDIATA E DECISA NEL BREVISSIMO TEMPO OPPURE FATE LE VALIGIE E ANDATEVENE TUTTI!

Cari signori: Daniele Sebastiani, Danilo Iannascoli e compagnia bella: ricordate sempre che voi siete pescaresi come noi ( a molti questo può sembrare un particolare di basso rilievo, ma voi sapete benissimo che per le vostre persone questo piccolo particolare può trasformarsi in un boomerang micidiale). Avete dimostrato che non siete assolutamente in grado di gestire una squadra di calcio, e noi gente come voi non la vogliamo. La porta dalla quale siete entrati è la stessa dalla quale dovete uscire immediatamente se le cose non cambieranno.  Intanto la protesta inizierà sabato entrando al 15° del primo tempo e lasciando completamente vuota la parte alta del settore centrale della Curva Nord Marco Mazza, spostandosi nell’anello inferiore.

A Nessuno, con le buone o con le cattive, sarà permesso di sistemarsi nello spazio che, dovrà restare totalmente vuoto, è una scelta andrà avanti a tempo indeterminato finché non cambierà realmente qualcosa. Per quanto riguarda le trasferte, i Rangers continueranno a seguire la squadra come sempre hanno fatto, portando in giro per l’Italia i nostri colori, PERCHE’ PESCARA SIAMO E RESTEREMO NOI. Il comunicato stampa si conclude “A parole tutti si stanno dimostrando bravissimi: fateci vedere anche i fatti. I tempi DELL’ARMIAMOCI E PARTITE sono finiti da un pezzo.”

Condividi su:

Seguici su Facebook