Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Pescara, Possibile Abruzzo aderirà al presidio contro il blocco del Ddl Zan

Domani, martedì 2 novembre, si svolgerà una manifestazione presso Piazza Salotto (ore 18:00)

la redazione
Condividi su:

Possibile Abruzzo aderirà al presidio promosso da LaFormica Viola, Jonathan - Diritti in movimento e MAZÌ Arcigay Pescara che si svolgerà domani, martedì 2 novembre ore 18:00, presso Piazza Salotto a causa della blocco del Senato sul Ddl Zan, il disegno di legge contro l'omotransfobia. Questo il comunicato:

"Possibile Abruzzo aderisce al presidio promosso da LaFormicaViola, Jonathan - Diritti in movimento e MAZÌ Arcigay Pescara martedì 2 Novembre presso Piazza della Rinascita (Piazza Salotto) a Pescara alle ore 18:00.

Con la votazione in Senato dello scorso 27 Ottobre l'iter legislativo del DDL Zan si è interrotto. Questo non è accettabile: faremo sentire la nostra voce, la nostra rabbia.

Chiunque abbia a cuore i Diritti Civili non può che scendere in piazza per protestare contro il vergognoso affossamento di una legge di civiltà attraverso il ricorso, con voto segreto, al procedimento del "non passaggio all'esame degli articoli", nonché contro l'inqualificabile ovazione che a ciò è seguita a Palazzo Madama.

Siamo scesi in piazza più volte per una legge contro omotransfobia, abilismo e misoginia, e lo faremo ancora! Ancora una volta dimostreremo che la società è anni luce più avanti rispetto a questa classe politica.

L'Italia è in rivolta, non un passo indietro!"

Condividi su:

Seguici su Facebook