Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

COVID19: Cepagatti, Nocciano e Rosciano i comuni più trasparenti

| di A.Diodato
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Continuano a salire i contagi in Abruzzo. Si parla di numeri alti, ma dovuti anche al maggior numero di tamponi effettuati. 
Molte infatti le persone asintomatiche, anche tra gli studenti. Per tutti comunque sono stati seguiti i protocolli e dove necessario, sono state messe classi in quarantena. Quando questo non è avvenuto, non è per una cattiva gestione dei protocolli, ma semplicemente perché mancavano i presupposti poiché magari i bambini o ragazzi contagiati erano già assenti dalle lezioni da più di 10 giorni.
Parlando di numeri e scendendo nel particolare dei Comuni racchiusi e definiti "Colline d'Oro", tra i più trasparenti nel report dei dati ufficiali giornalieri diffusi dalla ASL per l'emergenza COVID19, 
dati aggiornati al 9 Ottobre 2020, troviamo: 

* Cepagatti
Totale Positivi attuali 15
di cui 11 in isolamento domiciliare e 4 ricoverati.

Totale Positivi da inizio emergenza 49
Totale Guariti da inizio emergenza 26
Totale Deceduti da inizio emergenza 8

*Nocciano
Totale Positivi attuali 11
tutti in isolamento domiciliare.

Totale Positivi da inizio emergenza 14
Totale Guariti da inizio emergenza 3
Totale Deceduti da inizio emergenza 0

*Rosciano 
Totale Positivi attuali 6
tutti in isolamento domiciliare.

Totale Positivi da inizio emergenza 13
Totale Guariti da inizio emergenza 7
Totale Deceduti da inizio emergenza 1

Ovviamente per la legge sulla PRIVACY, i Comuni non sono tenuti a fornire i dati degli infetti, nè tantomeno divulgare le zone delle abitazioni, luoghi di lavoro frequentati o altro. 
Solo i diretti interessati potrebbero divulgare tali dati attraverso i canali social che tutti conosciamo, ma spesso non lo fanno per paura di essere additati dai compaesani.
Ricordiamo a tutti che NON È UNA VERGOGNA AVERE IL COVID, LA VERA VERGOGNA È SPARLARE E INGIGANTIRE IL NUMERO DEI CASI, spesso facendo nomi e cognomi non richiesti da nessuno. Dietro ogni caso c'è una storia, ci sono delle famiglie, delle persone e troppo spesso dei minori che vanno tutelati.
I Sindaci e le Amministrazioni Comunali, stanno svolgendo un grande lavoro e invitano i cittadini ad utilizzare l'APP IMMUNI, che ricordiamo rispetta al 100% l'anonimato, anche se si dichiara di essere positivi.
Nel link seguente, ci sono tutte le spiegazioni riguardo quest'applicazione:
https://www.fanpage.it/attualita/il-governo-ha-scelto-la-app-per-il-tracciamento-dei-contagi-si-chiama-immuni/
Collaboriamo tutti affinché i piccoli focolai restino circoscritti e ricordiamoci che AVERE IL COVID19 NON È UNA VERGOGNA E DICHIARARE DI AVERLO È UN GESTO DI ESTREMA MATURITÀ E SOLIDARIETÀ VERSO QUANTI POTREBBERO ESSERE RIMASTI CONTAGIATI E MAGARI NON SAPENDOLO PERCHÉ ASINTOMATICI, METTONO A SERIO RISCHIO LE PERSONE PIÙ DEBOLI.

A.Diodato

Contatti

redazione@notssl-www.pescaranews.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK