Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Ristrutturazione aule Istituto Alberghiero al via i lavori del secondo lotto.

Condividi su:

Stamattina, presso l’Istituto Alberghiero De Cecco, in via dei Sabini in Pescara, un incontro tra dirigenti e tecnici per la consegna dei lavori edilizi di ristrutturazione per il completamento delle necessarie opere degli edifici scolastici interessati.

La palazzina A è quella in cui, nel febbraio 2015, si verificò il distacco di parte dell’intonaco all’interno di un’aula.

I lavori, che partono oggi 12 luglio, rappresentano la seconda parte funzionale dell’intervento complessivo di ristrutturazione dell’edificio e consentirà di restituire all’Istituto scolastico tutto l’immobile, con lavori di messa in sicurezza degli intonaci del soffitto, con intervento di installazione di materiale per l’antisfondellamento dei solai e l’adeguamento alle norme antincendio.

Il costo complessivo dell’opera, finanziata con fondi regionali, è pari a complessivi € 454.340,00 di cui € 275.028,97 per i lavori, compresi oneri per la sicurezza, e 179.311,00 per somme a disposizione dell’Amministrazione.

I lavori sono stati aggiudicati alla RTI Generali Costruzioni S.c.a.r.l. di Guardiagrele ed Orsini e Blasioli s.r.l. di Alanno e tra 120 giorni, anzi 90, come l’ha spuntata il Presidente Di Marco, le opere saranno consegnate dalla ditta appaltatrice all’utilizzazione degli studenti e degli insegnanti della scuola.

La ristrutturazione porterà ad una migliore distribuzione degli allievi nelle aule, ancora nel passato anno scolastico, sia glia allievi sia gli insegnanti sono stati soggetti ad un tourbillon per raggiungere le aule poste in vari plessi con notevole spreco di tempo e notevole spreco economico.

Presenti all’incontro i tecnici della Provincia, gli imprenditori il progettista arch. Rosati, il Presidente della Provincia Antonio Di Marco, la consigliera Leila Kechoud e la dirigente scolastica Alessandra Di Pietro.

I lavori, che oggi partono, sono la conclusione di una tenace battaglia che la Dirigente Di Pietro ha portato avanti con la Provincia e la Regione che, non dobbiamo dimenticare, aveva previsto di spostare l’intero istituto in un campus fuori Pescara. Il Presidente Di Marco ha bene sposato la determinazione e la tenacità della Di Pietro ed insieme sono riusciti ad arrivare a questo punto.

Ancora molto c’è da fare per rendere completo il plesso dell’istituto, ancora delle aule sono fuori dalla sede centrale, ma ci sarà da aspettare poco visto la capacità di portare avanti un obiettivo così importante per la città. Gli allievi di questa scuola sono sempre più impegnati nello studio con apertura verso anche le materie umanistiche che per tradizione non facevano parte integrante del percorso di studi. Ma oggi, anche con i risultati che gli stessi allievi hanno avuto agli esami di stato con votazione alte fino al limite massimo di 100 questo è cambiato gli allievi si sono misurati con il progetto di Lettore Europeo e saranno parte integrante del Premio Majella.

Ed è proprio per questo che la dirigente Di Pietro ha dichiarato, in merito ai lavori consegnati stamattina, ma anche alle nuove più complete direttive culturali della scuola che: "Una scuola che per vent'anni non è stata valorizzata ora è diventata una priorità, e per questo ringrazio la Provincia e la Regione per l'accelerazione impressa alla risoluzione dei problemi di questo istituto". La dirigente scolastica ha ricordato che la Provincia sta eseguendo anche i lavori dei nuovi laboratori all’interno della ex palestra dell’istituto Aterno, e per l’aula magna, al servizio di una comunità fatta di 1.800 studenti e quasi 300 docenti.

Condividi su:

Seguici su Facebook