Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Il 12 gennaio Consiglio comunale dedicato ai 90 anni di Pescara

Condividi su:

Si terrà giovedì 12 gennaio alle ore 11 la seduta di Consiglio Comunale Straordinario dedicata ai 90 anni dell'unificazione della città, avvenuta nel gennaio del 1927.
 

"Comincia con una celebrazione formale dal punto di vista amministrativo il 90esimo anno di Pescara unificata. La nostra è una città giovane, ma dalla storia millenaria: divenuta tale quando le sue due componenti amministrative e demografiche, Pescara e Castellamare Adriatico, divennero un corpo e un'anima sola, sotto il nome di Pescara. 
Nemmeno un secolo, ma tanta strada già sulle spelle da quella che fu Ostia Aterni, fino alla città di oggi, a Pescara che cade, si rialza e non rinuncia mai alla sua storica propensione alla crescita e alla corsa incontro al futuro.
Abbiamo pensato ad un anniversario sobrio, il Consiglio Comunale tornerà simbolicamente indietro di 90 anni ad una sorta di prima convocazione, per ricordare il cammino fatto e quello ancora da compiere.
Sarà un inizio, l'Amministrazione tutta sta infatti pensando ad una serie di eventi dedicati ai 90 anni, fra cui l'inaugurazione del Ponte Nuovo che avverrà a primavera, questo speciale compleanno della città e della Provincia saranno l'occasione per coltivare una memoria a cui teniamo molto e che è quella di una città sicuramente giovane dal punto di vista politico e amministrativo, ma che ha una storia degna di essere conosciuta in tutti i suoi particolari, perché arriva da lontano. E' una storia che incrocia quella dell'Italia nascente e che caratterizza la spinta di Pescara verso l'innovazione, lo sviluppo, la tenacia che l'ha vista risollevarsi dalle macerie e dalla guerra e che oggi la vede combattere contro una delle peggiori crisi della sua esistenza.
Coinvolgeremo in questo cammino anche le voci che conoscono il percorso fatto durante questi primi 90 anni della città e alle quali chiederemo di fissare i momenti più significativi, insieme a quelle capaci, invece, di tratteggiare i 90 anni che verranno. L'invito che da Presidente del Consiglio mi preme rivolgere a tutti è quello di essere presenti alla seduta, per aiutarci a fare gli auguri al nostro bene comune, la città che arrivava da lontano e che nel 1927 cominciò a far sentire al mondo la sua voce e la sua voglia di crescere".

Condividi su:

Seguici su Facebook