Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Sabato i senzatetto di Pescara riceveranno un pasto caldo gratis

L'evento "Il Pasto della Solidarietà” si terrà contemporaneamente in 24 città italiane

Condividi su:

Croce Rossa Italiana e Land Rover Italia porteranno aiuto alle persone disagiate e ai senzatetto delle aree metropolitane grazie all'iniziativa denominata “Il Pasto della Solidarietà”.

Il 30 gennaio, in contemporanea con altre 23 città italiane, nei pressi della Stazione Centrale, gli 80 volontari della Croce Rossa di Pescara monteranno una tenda, all'interno della quale ci sarà una cucina in grado di sfornare 200 pasti l'ora. I senzatetto che vorranno fermarsi saranno accolti e ospitati e gli stessi volontari contano di preparare circa 150 pasti.

Il progetto è svolto con la collaborazione con la Comunità di Sant'Egidio, la Caritas e l'associazione On The Road.

L'evento è stato presentato stamane, in conferenza stampa, alla presenza dell'assessore ai rapporti col mondo del volontariato Veronica Teodoro e il commissario del comitato locale di Pescara della Croce Rossa Italiana Matteo Mattioli.

Raggiante l'assessore Teodoro che dichiara:

Sono felice del ritorno di questo evento, dopo due anni di stop, l'obiettivo che ci prefiggiamo è offrire, non solo un pasto caldo ai senza tetto, ma offrire anche un momento di conforto e convivialità. Deve essere un momento indelebile per loro, una giornata di festa, al tal proposito infatti ci sarà anche della musica con la presenza di un'orchestra.

Il commissario locale della Croce Rossa Mattioli contento per il ritorno dell'iniziativa:

Sono felice del ritorno di questa iniziativa a Pescara dopo i 5 anni di stop. Oltre ad un pasto caldo, verrà donato un regalo per gli ospiti che verranno a mangiare, si tratta di un indumento per ripararsi dal freddo: una sciarpa o un cappello. La Federazione Internazionale della Croce rossa e Land Lover Italia sono insieme da anni a sostegno dei senzatetto.

Una nota anche sul menu che abbiamo voluto il più ecumenico possibile, per via della presenza di persone di diversa nazionalità e credo religioso.

Antipasto fatto con bruschette e verdure pastellate e formaggi, un primo di pasta con sugo di vitello o zuppa di legumi, di secondo carne di vitello arrosto con patate, tiramisù e frutta in chiusura di pasto.

 

Le città coinvolte:

Asti, Pescara, Bari, Benevento, Cagliari, Caltanissetta, Caserta, Catania, Cremona, Firenze, Formia, La Spezia, Latina, Lecce, Lucca, Milano, Monza, Napoli, Padova, Palermo, Roma, Taurianova, Torino e Vigevano.

 

 

 

Condividi su:

Seguici su Facebook