Partecipa a Pescara News

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

“Ricerche convergenti”: pittura, fotografia e arte digitale alla Galleria Serafini di Montesilvano

Condividi su:

Si è tenuta sabato 8 novembre alle 17,30 presso la Galleria Serafini di Montesilvano una interessante mostra d’Arte contemporanea degli artisti Roberto Di Giampaolo, Mario Di Paolo e Domenico Marcone dal titolo “Ricerche convergenti” a cura del prof. Massimo Pasqualone.

Pittura, fotografia e arte digitale orientate verso un punto comune, quello di emozionare e comunicare attraverso le tecniche, superando l’aspetto puramente descrittivo, e una ricerca continua di elementi, simboli e cromatismi che possano coinvolgere immediatamente il fruitore.

Marcone utilizza sapientemente il mezzo della fotografia e dell’arte digitale comprimendo spesso lo spazio che enfatizza il primo piano fortemente ravvicinato dell’immagine, conferendo un senso si monumentalità agli oggetti (prof. Carlo Mascitelli).

Di Paolo avvince lo spettatore con forme e colori morbidi ed essenziali (soggetti immancabili sono la luna ed il mare): un inno alla vita nelle sue infinite metamorfosi, un messaggio di serenità tra atmosfere sospese, crepuscoli e aurore di piacevole lettura, ma anche di cosciente malinconia, come lo sguardo dell’artista.

E infine Di Giampaolo usa il proprio istinto per riflettere sull’opera i propri stati d’animo con pennellate veloci, per catalizzare attraverso evanescenze cromatiche e sguardi prospettici, gli attimi della sua ricerca visiva con una continua stimolazione della mente (Massimo Pasqualone). Scrive di lui Leo Strozzieri: Sicuramente Roberto Di Giampaolo è uno dei volti nuovi più interessanti ed originali della ricerca aniconica abruzzese contemporanea. E ancora: La sua ricerca pittorica e grafica informale è un fluttuare, un pullulare di segni di una freschezza visiva inaudita, rinverdendo la grande lezione degli impressionisti.

Va segnalato che questi artisti a confronto si collocano all’interno del panorama e dell’attività dell’Associazione “Lejo”, il cui Presidente è proprio Roberto Di Giampaolo, il quale ha saputo ben operare negli ultimi anni, collaborato dal Direttivo e dagli stessi artisti iscritti (ne sono più di cento ndr), avendo organizzato tantissime mostre collettive sia in Abruzzo che fuori regione, e suscitato un forte spirito di appartenenza grazie anche all’operato del critico d’arte Massimo Pasqualone, vero e proprio collante dell’Associazione.

Condividi su:

Seguici su Facebook